Strumenti personali
Tu sei qui: Home Progetti Università LUISS Guido Carli

Università LUISS Guido Carli

Il diritto d'autore nell'economia della conoscenza

 

DOCUMENTAZIONE

 

Il progetto di ricerca in oggetto si propone, in primis, di approfondire le ragioni giuridiche ed economiche alla base della disciplina comunitaria del diritto d’autore, dettata dalla direttiva 2001/29/CE, e delle norme nazionali di recepimento. Per far fronte ai cambiamenti apportati dal contesto digitale, infatti, l’Unione Europea ha adottato una direttiva per armonizzare taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi, elevando il livello di tutela ed introducendo un elenco esaustivo di eccezioni alla protezione del diritto d’autore, tra cui quelle a favore delle biblioteche e per fini di studio e di ricerca.

Tuttavia, la direttiva – con l’esclusione dell’eccezione relativa alla c.d. copia cache - ha lasciato ampi margini di discrezionalità in merito alle eccezioni da introdurre negli ordinamenti nazionali: circostanza questa che ha determinato accesi dibattiti in ordine alla interpretazione delle norme comunitarie, specie relativamente a quelle eccezioni che possono avere un impatto più significativo nell’ambiente digitale: l’eccezione per la copia privata di cui all’art. 5(2)(b); quella in favore delle biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, nonché le limitazioni per citazione, critica e rassegna. Si tratta di eccezioni che hanno valenza sistematica in quanto ad esse corrispondono principi di rango costituzionale, quali la promozione della cultura e la ricerca scientifica (art. 9 Costituzione), nonché la libertà di espressione (art. 21 Cost.). Non solo. Si tratta altresì di eccezioni che contribuiscono alla sistemazione della materia perchè prodromiche alle c.d. utilizzazioni “trasformative”, e finalizzate, in ultima analisi ad incentivare la creazione di ulteriori opere tramite l’accesso alle informazioni contenute in materiale protetto.

Queste considerazioni sono state fatte proprie dalla Commissione europea che, nel Green Paper on Copyright in the Knowledge Society del 16.07.2008, ha recepito la sempre maggiore sensibilità del mondo accademico, e più generalmente universitario, verso la tematica delle libere utilizzazioni al diritto d’autore, specie quelle a favore di ricercatori, biblioteche, musei e archivi.

Muovendo da queste premesse, nel progetto di ricerca si compirà una ricognizione della normativa per poi accertarne la rilevanza sotto il profilo dell’inquadramento sistematico. Di qui si apriranno tavoli di discussione che coinvolgano tutti gli stakeholders, specie quelli appartenenti al mondo universitario, e i rappresentanti dei titolari dei diritti, in modo che si sollevino da più fronti i problemi connessi alla digitalizzazione delle opere, per poi individuare soluzioni condivise. Il gruppo di ricerca, cui aderiscono esperti e studiosi dell’Università LUISS Guido Carli e dell’Università Europea di Roma, verificherà se le esigenze espresse dai soggetti consultati possano rientrare negli "spazi" delle libere utilizzazioni ad oggi ammesse dalla normativa. L'indagine porterà, quindi, ad avanzare nuove soluzioni interpretative oppure a formulare de iure condendo dei miglioramenti della normativa attualmente vigente. (abstract a cura dell'Università LUISS Guido Carli)


I referenti dei progetti

Federica Capone
e-mail: ricerca@luiss.it
Azioni sul documento
Tag Cloud
Video
RSS FEED..SEGUICI

RSS FEED