Strumenti personali
Tu sei qui: Home Osservatorio Diritto d'autore in Italia Diritto d'autore e Costituzione Italiana

Diritto d'autore e Costituzione Italiana

Il diritto d'autore trova una ragion d'essere nella stessa Costituzione italiana che, riconoscendo e garantendo i diritti inviolabili dell'uomo (art. 2), impegna ciascun cittadino a svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società (art. 4). La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica (art. 9). La partecipazione alla vita sociale dell'autore si realizza attraverso l'esplicazione delle attività di creazione e divulgazione dell'opera, senza che possa esercitarsi un controllo di merito sul contenuto di questa, in rispetto alla libertà di espressione (art. 21) e della libertà dell'arte e della scienza (art. 33). Sotto l'aspetto patrimoniale il diritto d'autore trova il suo fondamento giustificativo nella tutela del lavoro "in tutte le sue forme e applicazioni" (art. 35 comma 1). L'inclusione della disciplina dei diritti d'autore nel libro del lavoro del Codice Civile conferma questo assunto, in quanto la creazione dell'opera d'ingegno è considerata dalla legge come particolare espressione del lavoro intellettuale.

Link La Costituzione della Repubblica Italiana - Principi fondamentali
 
Link La Costituzione della Repubblica Italiana - DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI - RAPPORTI CIVILI
 
Link La Costituzione della Repubblica Italiana - DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI - RAPPORTI ETICO-SOCIALI
 
Link La Costituzione della Repubblica Italiana - DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI - RAPPORTI ECONOMICI
 
Azioni sul documento
Tag Cloud
Video
RSS FEED..SEGUICI

RSS FEED