Strumenti personali
Tu sei qui: Home Risorse Documentazione

Documentazione

La sezione contiene documenti e link a materiali disponibili in rete relativi al diritto d'autore, organizzati in cartelle, che permettono una veloce consultazione di quanto ricercato.


Linee guida & Policy
Le linee guida sono uno strumento utile al personale docente e agli studenti dell’Ateneo per poter orientarsi in materia di diritto d’autore in diversi contesti, come ad esempio nella realizzazione di materiali didattici da parte dei docenti dell’Università, o nel trattamento delle cosiddette opere orfane. Questi documenti realizzati da diversi protagonisti del diritto d’autore (Università, AIDRO, Publishers Association, ecc.) offrono indicazioni utili per il rispetto di quest’ultimo, basandosi sull’analisi strutturata delle leggi vigenti in materia.

Didattica 
 Il diritto d'autore in relazione alla produzione e fruizione di materiali didattici e dispense.
 

Digitalizzazione 
Il rispetto del diritto d’autore e i progressi in campo tecnologico che mirano alla digitalizzazione delle opere intellettuali: accesso in rete del patrimonio culturale e studi di fattibilità.

Disabilità
Introduzione ai progetti che coinvolgono i portatori di disabilità visive e gli editori, per un utilizzo proficuo delle risorse tecnologiche che permetta la completa accessibilità ai documenti di ricerca a tutto lo spettro d’utenza.

E-Book 
Il rispetto del diritto d’autore a confronto con le nuove tecnologie emergenti. La questione degli e-books tra diffusione e proprietà.

Opere orfane 
Il trattamento dei diritti nel caso delle opere orfane, le opere i cui autori sono sconosciuti o introvabili ma che si presume non siano di pubblico dominio.

Plagio 
Con il termine plagio, nel diritto d'autore, ci si riferisce all'appropriazione, tramite copia totale o parziale, della paternità di un'opera dell'ingegno altrui. In tale accezione, il termine trova riscontro nell'inglese plagiarism e nel francese e tedesco plagiat, e deriva dal latino plagium (furto, rapimento). Anche in materia di diritto d'autore italiano, si usa correntemente il termine plagio per designare l'appropriazione, totale o parziale, di un'opera dell'ingegno altrui nel campo della letteratura, dell'arte, della scienza, o comunque coperta dal diritto d'autore, che si voglia far passare per propria. Tale contraffazione può avere, oltre ai risvolti di natura civilistica, anche risvolti di natura penalistica. La Convenzione di Berna, adottata a Berna nel 1886, fu la prima convenzione internazionale a stabilire il riconoscimento reciproco del diritto d'autore tra le nazioni aderenti. (da Wikipedia)

Ricerca 
Il diritto d'autore in relazione al mondo della ricerca. Questa sezione fornisce della documentazione utile in materia di diritto d'autore agli studenti, ai ricercatori ed ai docenti in ambito accademico in quanto essi rappresentano i principali utilizzatori di materiale protetto da diritto d'autore. Figure cardine all'interno del percorso formativo, essi sono tenuti ad agire in conformità alla legge sul diritto d'autore tenendo in considerazione le questioni giuridiche e morali concernenti il diritto d'autore nei loro percorsi di studio, professionali o di docenza.

Riproduzione 
Le norme sulla riproduzione o reprografia sono state profondamente innovate dall'art. 9 del D. Lgs. 9 aprile 2003 n. 68, che ha recepito la sesta direttiva europea, ha portato significative modifiche all'art. 68 della legge di riferimento, la Legge 22 aprile 1941 n. 633, "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", in particolare al CAPO V . Il diritto di riproduzione, in particolare, ammette delle eccezioni. Con la legge 248/2000, l'eccezione al diritto di riproduzione per uso personale e soprattutto nelle biblioteche si riferisce solo al cartaceo. Non si tratta più di una "libera utilizzazione" come stabilito dalla vecchia formulazione, ma di una "limitazione del diritto", nel senso che viene limitato il diritto di autore in favore del diritto di accesso, cioè di poter riprodurre per certi usi. Tale limitazione non richiede autorizzazione, bensì corresponsione di compenso, significa che sono le biblioteche o le loro istituzioni a dover pagare a monte per i mancati introiti degli autori con le attività di riproduzione.

Biblioteche
Alcuni documenti volti a chiarire la posizione delle bilbioteche nei confronti del diritto d'autore in Italia


Software

           Il diritto d'autore nell'utilizzo e distribuzione dei SW



DRM - Digital rights management
Dal diritto d'autore al DRM, gli aspetti normativi e contrattuali, il mercato delle tecnologie e i nuovi modelli di businness

 

 

Document Delivery
Document delivery, invio di risorse elettroniche, licenze e procedure, casi italiani e internazionali
Azioni sul documento
Tag Cloud
Video
RSS FEED..SEGUICI

RSS FEED